“Ho visto lo spot di Sanremo e non mi è piaciuto affatto.”

L’attivista per i diritti umani Iacopo Melio risponde alle domande e alla segnalazioni ricevute dalle lettrici e dai lettori.

Rendere normale la disabilità
Il tempo è la moneta, sì, ma del rispetto

L’attivista per i diritti umani Iacopo Melio risponde alle domande e alla segnalazioni ricevute dalle lettrici e dai lettori.

L’amore ai tempi della collera (e dei lavori domestici)

C’è una guerra silenziosa che si combatte tra le mura di casa. I campi di battaglia sono la cucina, il bagno, la gestione dei figli. E la tregua diventa sempre più fragile.

Non riusciremo mai ad accettare il diverso. Perché non accetteremo mai quanto noi siamo diversi.

I social che dovevano collegarci e darci libertà di pensiero e parola ci rendono nevrotici, tristi, depressi, incazzati. E diventano il terreno di battaglia delle nostre contraddizioni.

Lapo e Saviano: quando la credibilità è attaccata dall’invidia

I social media amplificano un fenomeno vecchio quanto il mondo: l’invidia. Che si manifesta però in modi nuovi e, a volte, sorprendenti.

Depressione post partum: quando la maternità è tutto tranne che un mondo rosa

La gioia più grande della vita rischia di trasformarsi in un incubo. Non accontentiamoci della narrativa che una mamma sa cosa fare. Come per tutte le cose, si deve imparare a essere genitore, e ci vuole tempo.

Donne e uomini non sono uguali (per fortuna)

La differenza tra uguaglianza e equità si snoda lungo un confine sottile e confuso. Spesso le donne ritengono che, per fare carriera, sia necessario copiare il comportamento dei colleghi maschi di successo. E se invece la soluzione non fosse esterna? Le risorse ci sono tutte e sono dentro di sé.

Cosa si nasconde dietro a una fotografia

In comunicazione non si lascia nulla al caso. A volte un semplice ritratto di un gruppo di politici può svelare simboli, significati e persino realtà nascoste.

Una storia di tumori, licenziamenti e rimpianti

Non sempre siamo tutelati come crediamo, in caso di malattia di lunga durata.
Può capitare che il quadro legale lasci qualche buco che il datore di lavoro non sempre è obbligato a riempire.

La Violenza contro le donne è meglio del Black Friday

Una donna è vittima solo quando è morta. Ma la violenza si cela anche nelle piccole cose, dai fischi per strada al gap salariale. E gli uomini (TUTTI gli uomini) non fanno abbastanza per cambiare le cose.