Innovare

Personal Branding? O Te o niente.

Al tempo delle notifiche continue, di meno abbracci che like. Al tempo in cui tutti ti vogliono diverso…diversi bisogna esserlo davvero. Cioè unici. Cioè Te o niente.

Codice binario: più facile, meno buono (ecco, ci sono cascato anch’io)

Parliamo di era della complessità ma guardandoci in giro è ancora tutto un codice binario. I/O, on/off, acceso/spento, dai pc che abbiamo programmato a noi stessi che ci siamo programmati in tale direzione. D’altronde, com’è che dice quel libro famoso? “Così Dio creò l’uomo a sua immagine; lo creò a immagine di Dio; li creò maschio e femmina”.

Il gusto del “gratuito”: abbuffate e possibili casi di indigestione

Dalle saponette degli hotel ai servizi che non abbiamo mai pagato e forse non pagheremmo mai (Gmail, Facebook, ecc.). Il gusto del gratuito tra strategie, vantaggi e rischi.

Scegliere il peso che si vuole trasportare durante il viaggio è importante quanto il viaggio

“Per cosa vivo e per cosa sto morendo sono la stessa domanda.” Margaret Atwood

Co-Leadership: quando la convivenza fa bene alle organizzazioni (e quando no)

Two is megli che uan diceva un tormentone pubblicitario di alcuni anni fa. Ma sarà vero? In alcuni casi la coppia ha la potenza di cambiare il mondo (pensa a Batman e Robin) in altri gli esiti sono molto meno fortunati. E nel mondo delle organizzazioni le dinamiche sono ancora più complicate…

Una storia per accettare di non essere ancora arrivati (e capire che va bene così)

Il problema dei consigli per avere tutto e subito non è che non funzionano ma che funzionano ed è un bel problema. Come quel fagiano che voleva salire sull’albero…

Perché l’ultimo capitolo degli Avengers parla di business (anzi di tutto)

Poi uno può vederci storie epiche, cattivi ed eroi, battute un po’ fuori luogo e molto pathos, ma alla fine si parla di questo: stiamo tirando troppo la corda.

Personal branding? Ogni tanto basta l’essenziale

Il personal branding, per quasi tutti, si crea nella vita di tutti i giorni, dal vivo, e si diffonde e riporta nel mondo on line. I social sono l’amplificatore, non il luogo dove si può creare ad hoc. A meno che tu non faccia qualcosa di strettamente attinente al mondo digitale.

Sfiga e cambiamento

Uno studio della Towers Watson del 2014 ha messo in evidenza che più del 70% delle persone aveva vissuto un cambiamento aziendale importante negli ultimi dodici mesi. (E pare la sfiga non c’entri nulla)

Scrivi per chi è vicino non per chi non conosci nemmeno

“Più potente di raccontare dove stai andando, c’è raccontare dove state andando.”