Stai leggendo
4 modelli di uomo sui social (e come reagiscono a un decolté)

4 modelli di uomo sui social (e come reagiscono a un decolté)

  • In sintesi: Un conto è fare i complimenti, un conto è essere un rattuso

Da un po’ di tempo ci stiamo accorgendo che esiste un nuovo mondo con il quale confrontarci.

Ieri sera, per esempio, sono andato a un seminario sulla digital reputation, e il relatore ha detto una cosa niente affatto scontata: anni fa, quando ti fossi presentato a un colloquio, il tuo referente avrebbe avuto la sola possibilità di leggere il curriculum, confrontarsi con te, basarsi sulle proprie strette impressioni. Niente altro.

Oggi, ben prima che il colloquio avvenga, possiederebbe una mole di dati con cui confrontarsi, alcuni dei quali ragionevolmente datati.

Non solo, aggiungo: abbiamo una comunicazione totalmente diversa da quella con la quale bene o male siamo cresciuti. Noi tutti: un bambino di dieci anni è nato nel 2010, e quindi il web esisteva eccome, ma i suoi referenti sono nati in un contesto in cui prima la comunicazione era solo in presenza o one-to-one, nel famoso bar; e poi no.

Ieri, al momento in cui scrivo, una ragazza che non conoscevo (colpa mia: ha pubblicato due libri e svolto diverse attività) ha pubblicato una sua foto che chiameremo particolare. In questa foto, la ragazza indossa un meraviglioso abito scollato, rosso, che mostra la sua presenza a figura intera, incluse le rotondità del seno.

La scrittrice Fiore Manni (dal suo conto Instagram: @fioremmani)

Il mio pensiero, quando ho visto la foto, è stato: che bella, e che bel seno.

Però vengo da una generazione che ha vissuto la comunicazione one-to-one, e quella che ha vissuto il travaso dalla comunicazione one-to-one al social.

La ragazza in questione ha ricevuto una serie di insulti indicibili, nonché quelli che ai commentatori parevano complimenti e che sono risultati totalmente fuori luogo. Non parlo di: bel seno. Parlo di: cosa ci farei con quel seno.

Ho letto, da altre parti, commenti di risposta che dicevano: io il seno non lo vedo.

La risposta è che dire che non si vede il seno è tanto sciocco quanto dire: Che belle tette.

Il seno c’è, si vede ed è davvero molto bello.

Ma il punto è: non si dice. Non si dice perché la comunicazione social è una comunicazione di gruppo che viene confusa con una comunicazione one-to-one. Io scrivo a tutti, tu rispondi sentendoti tirato in causa e a volte non ti rendi conto che nello scrivere non stai più parlando a me solo, ma a tutti. Sei leggibile. Sei emulabile. Puoi mettere un like, puoi ribattere. A casa qualcuno può leggere ciò che mi rispondi.

Se fossi uscito con quella ragazza, per il mio modo di fare, credo che glielo avrei detto, bel seno. Ma mai allo stadio, mai in pubblico, mai dove possano sentirci. Perché è una comunicazione nella quale la persona può permettersi di rispondermi, e anche di dirmi: Come ti permetti.

Aggiungo una considerazione. In uno dei post che hanno tirato fuori l’argomento, stamattina, spicca un commento che dice “Ci potrebbe esplicitare quindi il suo intento nel postare la foto? Voleva ricevere commenti sul trucco, sul vestito? O forse desiderava che il mondo si accorgesse della sua profonda conoscenza dell’opera di Céline? No, perché, nel qual caso, lei ha sbagliato foto, mi permetta”.

Il punto è esattamente questo, e si inserisce in una considerazione allargata che voglio affidare a voi di Purpletude.

Ne faccio un succo, utile qui, ma che mi piacerebbe allargare.

Il maschio in questo momento storico è diviso in quattro ideali categorie.
La prima è il narcisista, nelle sue declinazioni cliniche.
La seconda, la vittima.
La terza, l’uomo patriarcale.

Hanno declinazioni chiarissime nei modelli comunicativi social. Il narcisista dice: Non sarai mai come me, ma resta. E quindi il suo commento ideale è l’attacco e poi l’avvicinamento. La vittima si metterà in posizione difensiva. L’uomo che ha incorporato il modello patriarcale, a una persona che – ragionevolmente, aggiungo – dice: Chi vi autorizza a esprimere commenti di questo tipo, risponde: Te la sei andata a cercare.

L’abbiamo già sentita, questa battuta. Aggiungo: fa anche poco ridere.

La quarta categoria?, chiederete.

Non l’ho ancora definita. Credo che sia di quelli che pensano: Che belle tette, e non lo dicono necessariamente. Perché di fronte ai modelli del narcisista, della vittima e al modello patriarcale, stanno provando a inventarsene uno nuovo.

Cosa ne pensi?
Bellissimo
5
Interessante
10
Non so
3
Pessimo
3
View Comments (30)
  • I just like the helpful information you supply in your articles. I’ll bookmark your weblog and test once more right here regularly. I’m reasonably sure I’ll learn lots of new stuff right right here! Best of luck for the following!|

  • I don’t know if it’s just me or if perhaps everybody else experiencing problems with your website.
    It appears as if some of the written text on your content are running
    off the screen. Can someone else please provide feedback and let me know if this is happening
    to them too? This may be a problem with my web browser because I’ve had this happen previously.

    Appreciate it

  • Hey! I know this is kinda off topic but I was wondering which blog platform are you using for this website? I’m getting tired of WordPress because I’ve had issues with hackers and I’m looking at alternatives for another platform. I would be fantastic if you could point me in the direction of a good platform.|

  • I think that what you posted made a great deal
    of sense. However, consider this, suppose you added
    a little information? I am not saying your content isn’t good,
    but suppose you added a title that makes people want more?
    I mean 4 modelli di uomo sui social (e come reagiscono a un decolté) | Purpletude is kinda plain. You might look at Yahoo’s home page and
    note how they create post headlines to get people to
    click. You might add a video or a pic or two to grab readers excited about what you’ve got to say.
    Just my opinion, it might bring your blog a little livelier.

  • Greetings! I’ve been reading your blog for some time now and finally got the bravery to go ahead and give you a shout out from Atascocita Tx! Just wanted to say keep up the good job!|

  • Hmm it seems like your website ate my first comment (it was super long) so I guess I’ll just sum it up what I had written and say, I’m thoroughly enjoying your blog. I as well am an aspiring blog blogger but I’m still new to the whole thing. Do you have any recommendations for novice blog writers? I’d certainly appreciate it.|

  • Hey there! I just wanted to ask if you ever have any problems with hackers?
    My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing months of hard work due to no data backup.
    Do you have any methods to prevent hackers? cheap flights http://1704milesapart.tumblr.com/ cheap flights

  • Hiya very cool blog!! Guy .. Excellent .. Superb ..
    I will bookmark your web site and take the feeds additionally?
    I am glad to seek out numerous useful information right here in the publish, we need develop more techniques on this regard, thank
    you for sharing. . . . . . quest bars http://tinyurl.com/49u8p8w7 quest bars

  • Hello There. I found your blog using msn. This
    is an extremely well written article. I will be sure to bookmark it and return to read more of your useful info.
    Thanks for the post. I’ll certainly comeback.

  • Heya i am for the first time here. I found this board and I find It
    really useful & it helped me out a lot. I hope to give something back
    and aid others like you helped me.

  • Hello terrific blog! Does running a blog
    similar to this take a large amount of work? I’ve absolutely no knowledge of coding however I was hoping
    to start my own blog soon. Anyhow, if you have any ideas or techniques for new blog owners please
    share. I know this is off topic but I simply needed to ask.
    Appreciate it!

  • Please let me know if you’re looking for a article author for your site.
    You have some really good articles and I believe I would be a good asset.
    If you ever want to take some of the load off, I’d really like to write some articles for your blog in exchange for a link back to mine.
    Please shoot me an email if interested. Thank you!

  • Good post. I learn something new and challenging on sites
    I stumbleupon every day. It will always be interesting to read
    articles from other writers and practice a little something from
    other websites.

  • Hello! Quick question that’s totally off topic. Do you know how to make your site mobile
    friendly? My blog looks weird when browsing from my iphone4.
    I’m trying to find a template or plugin that might be able to resolve this problem.
    If you have any suggestions, please share. Thank you!

  • It’s a shame you don’t have a donate button! I’d most certainly donate to this fantastic
    blog! I guess for now i’ll settle for book-marking and adding
    your RSS feed to my Google account. I look forward to new
    updates and will share this site with my Facebook group.

    Talk soon!

  • Onestamente non la trovo così bella ma molto finta, è proprio vero che alla gente basta anche un soggetto dozzinale per sfoggiare la propria maleducazione.

  • Photoshop fa miracoli ma internet non fa sconti.
    Se non si è forti o aperti abbastanza per tollerare le conseguenze di una foto esplicita si può soltanto pensarci prima e non postarla.
    Senza maschilismo né invidia, è una cruda realtà valida per tutti.
    Le cose non cambieranno con l’indignazione di massa.
    Ci sono ingiustizie peggiori che nessuno si preoccupa di rimediare nonostante il dissenso, figuriamoci una piccolezza del genere.

  • Per non parlare dei trolls che non credono minimamente in ciò che hanno scritto, vedendo però che si arrabbiava e pubblicava post su post di denuncia, si sono sbizzarriti con le oscenità non certo perché -menziono un suo post – “vogliano sb*****e nel suo c**o”…ma prenderla per il c**o, evidentemente sì.
    Non sono persone educate e scrivono schifezze, su questo sono d’accordo.

  • I commenti me li ricordo, forse chi diceva che non si vede il seno è perché la foto è visibilmente ritoccata ed escogitata ad arte, confrontata con altre meno architettare e datate non ha effettivamente un seno evidente . A scanso di equivoci, non sto dicendo che abbia avuto intenti malevoli preparando questa foto, è una sua scelta personale. Purtroppo ha attirato l’attenzione anche in maniera indesiderata! non dovrebbe succedere ma il web è un porto di mare e avviene di tutto, non si possono fermare tutti i maleducati della rete, succede questo e di molto peggio.

Torna in cima