Stai leggendo
“Eugenio in via di gioia” pianterà una nuova foresta

“Eugenio in via di gioia” pianterà una nuova foresta

Avatar

È uscito in radio venerdì 27 settembre “Lettera al prossimo”, nuovo singolo del gruppo “Eugenio in via di gioia” contenuto nell’ultimo album “Natura viva”. Ma la canzone è molto più di qualche verso ambientalista: è un’azione concreta!

La band torinese, infatti, ha dato vita a un progetto omonimo della canzone con l’obiettivo di creare un luogo virtuale che possa ridisegnare l’idea di futuro: gli Eugeni si impegneranno così ad investire un euro al giorno, lanciando al tempo stesso una sfida ai loro fan per completare insieme una vera e propria “foresta”.

“Abbiamo ascoltato la scienza, siamo consapevoli che il cambiamento climatico in atto è una faccenda seria, sappiamo che tutti dobbiamo agire rapidamente. Siamo ottimisti e crediamo che se l’ombra di un albero rinfresca, non dobbiamo però lasciare zone d’ombra nella conoscenza e nell’informazione. La consapevolezza genera azioni concrete. Questa è la prima canzone che diventa azione… la nostra lettera al prossimo. Solo agendo collettivamente la foresta crescerà prima. Solo uniti e tutti insieme saremo più efficaci nel contrastare e mitigare il cambiamento climatico. Il count-down scenderà proporzionalmente alle donazioni della community e quando arriveremo a zero saremo pronti a piantare la nostra foresta e pubblicare il videoclip di Lettera al Prossimo”.

I fan degli Eugenio in via di Gioia e non solo, potranno fare in qualunque momento una donazione libera per la piantumazione della foresta. Grazie alla collaborazione di Federforeste, i fondi che verranno raccolti saranno investiti interamente nella rigenerazione di un’area boschiva estinta, in Italia, con scadenza massima il 26 settembre 2050.

Ogni euro donato farà scendere il conto alla rovescia di un giorno. I commenti, le visualizzazioni ed il tempo passato sulla piattaforma contribuiranno a far scendere ulteriormente il counter. Ma un euro arriverà anche da ciascun prodotto del merchandising acquistato o biglietto dei concerti venduto, velocizzando di fatto la discesa del contatore.

Federforeste non è l’unico partner del progetto, ma hanno aderito a questa pazza scommessa anche Coldiretti, Campagna Amica, Banca Etica, Satispay, The Goodness Factory, che faranno da garanti rispetto alla moderazione del forum, il controllo della veridicità delle informazioni condivise sulla piattaforma e la concreta piantumazione finale.

Magari ti interessa
“Una mia alunna si è sentita offesa da una nota scrittrice.”

È un progetto aperto a chiunque abbia l’interesse di intervenire – aggiungono gli Eugenio in via di Gioia – la nostra è una CALL TO ACTION PERMANENTE per prendere parte al viaggio verso il 2050. Ognuno di noi può attivarsi con almeno un’azione e aumentare l’impatto del progettoImmagina se ognuno facesse più di un’azione e se fossimo in tanti.”

Un gesto importante in un momento così delicato dove è centrale la discussione dei cambiamenti climatici e dell’impatto negativo che la nostra società sta alimentando nei confronti dell’ambiente. Lettera al prossimo è dunque una boccata d’aria e di speranza, dimostrando come dal basso si possano non solo modificare i nostri atteggiamenti per un pianeta più pulito, ma anche lanciare azioni tangibili per provare a riparare ai danni che per troppo tempo abbiamo arrecato al nostro meraviglioso pianeta.

Cosa ne pensi?
Bellissimo
0
Interessante
0
Non so
0
Pessimo
0
Leggi i commenti

Esprimi la tua opinione

Non preoccuparti: il tuo indirizzo email non sarà visibile nella pubblicazione.

Torna in cima