Stai leggendo
81. Va semplicemente a meditare!

81. Va semplicemente a meditare!

Fabio Martinez

Va semplicemente a meditare!

– Quando sono seduto in meditazione, la mia attenzione va ovunque abbia un minimo dolore o fastidio. Basta qualsiasi cosa: anche una scucitura del kimono che mi solletica; oppure un rumore continuo, per quanto distante.
– …
– Maestro Gasan?
– Sì.
– Quando sono seduto in meditazione,
– Sì, ho sentito.

– E cosa posso fare?

– Lascia che la tua mente risieda dove vuole. Se ha piacere a stare dove soffia il vento, perché farle torto?
– E il respiro?
– Mica mediti per osservarlo. O sì?
– Be’,

Magari ti interessa
serpente della colpa

– Per cosa mediti?
– Per svuotare la mente?

– Una volta conobbi un signore che amava moltissimo il suo giardino. Questo era molto grande e ogni mattina lo scrutava passo dopo passo e tutte le volte si soffermava proprio dove secondo lui vi era un difetto. Era proprio questo che ogni mattina cercava. Un giorno morì il maestro che si prendeva cura del giardino di quell’uomo e vi succedette il suo discepolo, un giovane uomo estremamente scrupoloso e preciso. Così bravo che il signore perse ogni interesse verso il suo giardino e le sue passeggiate mattutine.

Cosa ne pensi?
Bellissimo
0
Interessante
2
Non so
0
Pessimo
0
Leggi i commenti

Esprimi la tua opinione

Non preoccuparti: il tuo indirizzo email non sarà visibile nella pubblicazione.

Torna in cima