Stai leggendo
Gli sconti per disabili vanno eliminati (ma non per tutti)

Gli sconti per disabili vanno eliminati (ma non per tutti)

Avatar

Ripassiamo un concetto basilare: le discriminazioni saranno eliminate quando smetteremo di ragionare per categorie e standardizzazioni.

Ognuno di noi, infatti, è diverso in qualcosa rispetto agli altri: non ha senso trattare tutti allo stesso modo, così come non ha senso attaccare dietro al collo di qualcuno un’etichetta per classificarlo. Per questo motivo ogni cosa che facciamo dev’essere misurata su quella specifica persona, sempre diversa.

Ora che abbiamo fatto il ripassino, affrontiamo un tema che spesso mi viene proposto: gli sconti e le riduzioni per persone con disabilità. Io, da sempre, sono il primo a sostenere che le riduzioni per disabili sono un concetto discriminatorio che andrebbe abolito, ma c’è un “ma”…

Partiamo da un punto basilare: ognuno dovrebbe poter fare le stesse cose che fanno gli altri, perciò ognuno dovrebbe avere gli stessi strumenti degli altri, o comunque quelli in più o in meno che gli permettano di per poter essere come gli altri. Io ad esempio preferirei, anziché pagare un biglietto con riduzione (o averlo gratis) e poter visitare solo il piano terra di un monumento perché sprovvisto di ascensore, pagare il biglietto a prezzo pieno (come tutti quindi) e riuscire a visitare il museo interamente, alla pari degli altri, trovando un servizio accessibile e senza barriere. Quel biglietto pagato è una risorsa per mantenere efficiente il servizio offerto.

Lo stesso vale per il cinema, giusto per fare un altro esempio pratico: i miei sette euro di biglietto li pagherei ben volentieri se contribuissero a pagare la luce elettrica per far funzionare un monta-scale in grado di farmi scegliere la fila che preferisco (come tutti, di nuovo), anziché avere il cinema gratuito ma dover “guardare” il film in prima fila perché è l’unica senza gradini, rischiando di tornare a casa con un torcicollo mostruoso.

In questo senso sarò sempre a favore dell’abolizione degli sconti e delle riduzioni per persone con disabilità: perché in qualche modo “deresponsabilizzano” chi offre un servizio nel suo compito di renderlo accessibile a tutti. “Organizzo concerti e dovrei adibire un’area per le persone con disabilità, comoda e sicura, magari tra le prime file per poter veder bene lo spettacolo ma… costerebbe troppo tempo e troppi soldi? Vabeh, li mettiamo in fondo in fondo, vicino alle vie di fuga già presenti, però almeno non gli facciamo pagare il biglietto…”. Eh no, non dovrebbe funzionare così. Semmai fatemi pagare 100 euro come tutti ma garantitemi una postazione dalla quale possa godermi lo show alla pari di chi ha pagato la stessa mia cifra!

Come avevo precisato, però, c’è un “ma” grande come una barriera mentale dal momento che non siamo tutti uguali e quindi non abbiamo tutti le stesse esigenze. Per una persona con una disabilità sensoriale o mentale, ad esempio, va da sé che un certo servizio non possa essere sfruttato al 100%. Una persona cieca non potrà godersi un concerto come me che ci vedo bene, così come un ragazzo con sindrome di Down potrebbe non comprendere del tutto la visita guidata in un museo. Ecco perché in quel caso le riduzioni per disabili sono necessarie: perché il servizio che si va a richiedere non viene sfruttato totalmente!

Vi lascio con un esempio pratico capitato proprio in questi giorni alla mia amica Fleur, giovane mamma con un figlio autistico:

Magari ti interessa
LGBTIQ+

Come spiega Fleur dopo aver chiesto informazioni all’Acquario di Genova (il quale non prevede biglietti gratuiti per ragazzi con disabilità, ma una riduzione più che minima…), non è detto che suo figlio possa compiere tutto il giro del luogo nei tempi previsti. E se volesse uscire dall’acquario prima del tempo, cosa succederebbe? Se si stancasse, avesse paura o arrivassero le consuete crisi: sarebbe giusto fargli pagare quanto chi questi imprevisti (non voluti) non corre il rischio di averli? Assolutamente no.

Qui non stiamo parlando di una pizza, che siccome uno ha poca fame e ne lascia metà nel piatto pretende di pagarne esattamente la metà: qui stiamo parlando di capacità e problemi, di abilità e ostacoli, di possibilità e privazioni sempre diverse. Stiamo parlando di diritti, insomma, che devono essere tutelati nel rispetto del figlio di Fleur che ha esigenze uniche e diverse dalle mie, che a loro volta sono uniche e diverse da quelle di voi che state leggendo.

Perciò no, non è questione di voler risparmiare, ma di voler pagare un servizio in proporzione a quanto possiamo usufruirne. Con la speranza, che deve restare primaria, che di sconti e omaggi ce ne sia sempre meno bisogno: perché significherebbe avere una soluzione all’altezza di ciò che meritiamo.

Cosa ne pensi?
Bellissimo
1
Interessante
0
Non so
1
Pessimo
0
View Comments (15)
  • Hello, Neat post. There’s an issue along with your website
    in web explorer, may check this? IE still is the market
    chief and a big component to people will pass over your great writing due to this problem.

  • Hello my friend! I wish to say that this article is awesome,
    great written and include almost all important infos.
    I’d like to look extra posts like this .

  • Right here is the perfect website for anybody who hopes to understand this topic.
    You know so much its almost hard to argue with you (not that I personally will need to…HaHa).
    You definitely put a fresh spin on a topic which has been written about for
    a long time. Wonderful stuff, just great!

  • An interesting discussion is definitely worth comment. I do believe that you ought to publish more on this subject,
    it might not be a taboo subject but typically people do not talk
    about such issues. To the next! Many thanks!!

  • If you would like to grow your know-how simply keep visiting this site and be updated with the
    most up-to-date information posted here.

  • An intriguing discussion is definitely worth comment. I believe that
    you ought to write more about this subject matter, it may not be a taboo subject
    but usually people do not discuss these issues.
    To the next! All the best!!

  • Since the admin of this site is working, no question very shortly it will be famous,
    due to its quality contents.

  • Hi there! I could have sworn I’ve been to this blog before but after looking
    at some of the posts I realized it’s new to me.
    Nonetheless, I’m definitely pleased I discovered it and I’ll be book-marking it and checking back
    often!

  • This design is spectacular! You definitely know how to keep a reader entertained.
    Between your wit and your videos, I was almost moved to start my
    own blog (well, almost…HaHa!) Great job. I really loved what you had to say,
    and more than that, how you presented it. Too cool!

  • Right now it looks like Drupal is the top blogging platform available right now.
    (from what I’ve read) Is that what you’re using on your blog?

  • Undeniably consider that that you said. Your favorite reason seemed to be on the web the
    simplest factor to consider of. I say to you, I definitely get
    annoyed even as other people think about worries that they just don’t recognise about.
    You managed to hit the nail upon the highest and defined out the whole thing with no need side effect , other people
    could take a signal. Will likely be again to get more.
    Thank you

  • Thanks for your personal marvelous posting! I actually enjoyed reading it, you
    might be a great author.I will always bookmark your blog and will eventually come back later on. I want to encourage
    you continue your great work, have a nice weekend!

  • You have made some really good points there. I looked on the net to learn more about the issue and found most people will
    go along with your views on this web site.

  • In fact there’s at all times a chance they are looking to steal the automobile from you or cause harm.
    The Clunker Junker ensures to by no means change our supply in your automobile as long as the information submitted to us is complete and accurate.
    The Clunker Junker’s junk car buying service in Jackson is
    secure, fast, and straightforward. It’s vital to notice that whenever you sell your junk automobile to
    The Clunker Junker, we always embody free
    towing and pickup in your offer. Native junk yards and salvage yards may give you
    a proposal over the telephone, however they’ll often depart out the truth
    that you must pay to tow the vehicle there if it isn’t able to run. The present common worth for autos near Jackson, Mississippi is
    round $298 with free pickup. That’s proper, we by no
    means cost to take away your junk car in Jackson. Worse,
    they’ll sometimes try to force you to just accept a lower offer than they promised when you arrive!

Esprimi la tua opinione

Non preoccuparti: il tuo indirizzo email non sarà visibile nella pubblicazione.

Torna in cima